Le Saline di Cervia

Le Saline di Cervia  Hotel Roma a Cervia

Saline cervia Parco della Salina di Cervia - Visita il sito delle saline per prenotare e per informazioni
Cervia, oggi noto come elegante lido turistico della Riviera Adriatica, è una città dalle origini antichissime. Terra conquistata dai coloni greci, i primi documenti che la nominano con il suo precedente nome, Ficocle, risalgono al V secolo, mentre a partire dal VIII secolo viene indicata come la città del sale.
L'antico abitato sorgeva all'interno della salina, l'attuale zona archeologica del Prato della Rosa. Lo spostamento ad est avvenne nel 1697 per decreto papale dopo una forte decimazione della popolazione causata dalla malaria.
La nuova Cervia venne costruita pensando alle 150 famiglie di salinari, i lavoratori della salina, per loro furono preparate abitazioni non distanti dai due grandi magazzini del sale appena fuori dalle mura.
Sull'antica via Bova, strada che collegava la vecchia Cervia con la nuova, ora sorge il centro visite della Salina di Cervia, istituito nel 2004 con lo scopo di fornire informazioni sulla storia, le attività produttive e gli aspetti naturalistici della Salina di Cervia, prima Riserva Naturale indipendente, poi territorio annesso al Parco Regionale Delta del Po.
Le visite organizzate alla Salina prevedono tre percorsi differenziati a seconda degli interessi dei visitatori. Il percorso naturalistico, da svolgere a piedi o in barca, prevede l'attraversamento della salina con etologi ed esperti naturalisti alla ricerca di specie animali di particolare bellezza e di suggestivi panorami, attrazione imperdibile sia per la particolare e rigogliosa vegetazione, sia per la grande concentrazione di avifauna composta da fenicotteri, cavalieri d'Italia, volpoche, avocette e tante altre specie che nidificano o sostano nell'oasi protetta di Cervia.
Il percorso produttivo si svolge in barca nella stagione calda, quando i cristalli di sale iniziano a depositarsi nei bacini salanti dal caratteristico colore rosato.
Il terzo percorso, quello storico, parte dal Magazzino del Sale Torre, il più importante esempio seicentesco di industria Romagnola, in cui è stato allestito il Museo del Sale (MUSA), ricco di documenti, attrezzi ed immagini dell'antica salina di Cervia, il gruppo prosegue l'escursione in bicicletta attraverso il centro storico di Cervia nuova e Cervia Vecchia, alla scoperta delle tracce rimaste della antica Ficocle.
Da non perdere la visita alla Salina Camillone, ultimo esempio di conduzione artigianale a raccolta multipla. Oggi presidio Slow Food per l´eccezionale qualità del "sale dolce" che i salinari continuano a produrre secondo l´originale sistema millenario.